Google
Sul Web Su dicearco.it
Rosita Orifici
La poetessa Rosita Orifici Rabe è nata a Barcellona il 02 giugno del 1935 e risiede a Messina. Autrice sensibilissima ai valori della vita, ella amalgama nel concetto della Fede e dello Spirito il significato della propria esperienza come preghiera per nutrire il prossimo.
Insegnante ora in pensione dopo aver prestato servizio come educatrice nelle scuole materne.
In campo editoriale ha esordito nel 1998 con il volume "Una maestra racconta", nel 2001 ha dato alle stampe il testo "L'ABC della vita", nel 2004 il terzo libro "Album di un'anima poeta" LER Editrice; nel 2006i si propone ai suoi lettori con un testo poetico dal titolo "Il volto dell'anima nella poesia" dalla LER Editrice.
Ha partecipato a numerosi concorsi, riscuotendo riconoscimenti. Premiata a Ischia e alla Quarta Edizione del Premio:"Lisola dei sogni" svoltosi nella sala S. Chiara di Napoli, ha ricevuto l'encomio accademico con Medaglia del Vaticano per la Sezione Libri d'Autore.
Terzo Premio Sezione A per la poesia religiosa alla Seconda Edizione del Premio S. Ambrogio in memoria di Padre Pio. Al Maschio Angioino di Napoli, premio curato dall'Accademia Internazionale Vesuviana 2007 e tanti altri premi.
Fa parte dell'Accademia "Costantiniana" di Palermo, dell'Accademia "Giosuè Carducci" di Ischia e dell'Accademia Nazionale di Lettere, Arti e Scienze "Ruggero II di Sicilia" di Palermo
Hanno scritto di lei: Il Preside Prof. Marco Mauro, Presidente della Commissione Primo Premio Nazionale "Don Michele Carfora" Caserta. Il Preside Prof. Franco Trifuoggi della Rivista l'Impegno Napoli. Il Cav. Critico Gianni Ianuele dell'Accademia Internazionale Vesuviana, Marigliano (Na). Prof.ssa Caterina Grasso del Club del Artisti Italy. Il Coreografo Biagio Di Meglio dell'Accademia Universale "Giosuè Carducci", di Ischia. Il Prof. Giornalista Mario Calamia della Gazzetta Ionica di Messina, e molti altri.


Contatti:
Telefono: 090-41213


Invocazione alla naturaNon chiedermi
Mare, avvolgimi
tra le tue onde
e inondami di perle...
Domani, tu, sole,
riscaldami
con il tuo calore
e fammi inebriare
dell'animo del mio amore.
Poi tu, luna tra le stelle,
proteggimi
e fammi sognare
cascate di sorrisi
durante il mio sonno.
Pioggia, nascondi
le mie lacrime
tra l'acqua sfavillante
che scende dal cielo.
Vita, vita di tutto ciò
che è vita...
fa' che la pace
si ritrovi negli uomini
e nel mio cuore.


---Gli anziani non sopportano la solitudine.---
Non chiedermi
di imitare il silenzio...
quando vorrai
chiuderti nella solitudine
di questi giardini senza sole.
Non chiedermi
di rubare spicchi di luna
tra miriadi di stelle
per farTi contare
ore, minuti e secondi
che ammantano la sera.
Non chiedermi
diamanti e preziosi
quando sei lontano da chiese
e hai bisogno
di cercare ancora Dio
che aspetta da sempre.
No...non chiedermi nulla,
perchè il tempo
non è un solo istante,
ma grido dell'anima
in questa terra senza pietà.


---Un buon genitore non s'allontana dai figli---
Preghiera 
Nel sublime sfavillio delle stelle,
m'inginocchio ai tuoi piedi,
Madre,e mi par di vestirmi di luce...
quando mi fai capire
che tutti gli uomini sono tuoi figli
e possono diventare santi...
Mio Dio,
com'è possibile!
L'amore ch'io sento
è nella corona di Colei
che salva il prossimo,
che stringo tra le mani giorno dopo giorno
nella misericordia della vita.
Pace o mio Signore, a questa terra
intrisa di sangue e violenza...
e Tu, Madre, fammi crescere nel profumo
di coralli che continuano a sfogliare
nelle litanie del Rosario.
O Regina del cielo e della terra,
fa' che tutti gli uomini siano simbolo
di amore e di gioia
per i nostri figli, nella Tua volontà.


---La bellezza della natura è riflesso di Dio---