Google
Sul Web Su dicearco.it
Carolina Benedetti
Carolina Benedetti è nata e vive a Bergamo.
Ha la passione per la pittura e soprattutto per il colore che usa in eccesso e viene steso in modo pieno e spesso, come se il quadro dovesse essere tridimensionale e non piatto.
Le tele vengono lavorate con gesso, carta e stoffe. I contorni non vengono mai definiti e spesso non c'è la presenza di volto umano; tutto viene comunicato con segni, assenze e chiari scuri di colore.
La pittura di Carolina ha a che fare con il corpo. Non come oggetto del suo dipingere, ma come soggetto. La Benedetti quando dipinge s'incarna nei colori, smemora chi è o cosa è per farsi tratto, disegno immagine. Il suo dipingere chiede a chi guarda non un atteggiamento passivo, ma lo coinvolge, lo chiama. Esige che lo spettatore sia con lei.
Il quadro riguarda tutti, ci riguarda come esseri umani, e in tale atteggiamento risiede la pietas del suo dire, la profondità del suo guardare.
Carol è un'autodidatta tramite i suoi lavori riesce a percepire la propria anima. L'amore per la pittura è innato ma ha iniziato ad esprimerlo sulle tele solo alcuni anni fa.
Dice di se stessa:
"Ciò che sento mentre dipingo....aspettative, ansie, sofferenze, delusioni, dolore, buio, morte...tutto si mescola alla mia voglia di fuggire.
Nei miei lavori sono presenti sfoghi di mamme afflitte, rassegnazioni di bimbi malati e disperazione di chi guarda e non può far nulla.
Amo dipingere durante la notte con il silenzio perchè solo così posso ascoltarmi in modo profondo.
Tocco i colori con le mani nude li scaravento sulla tela e poi...poi per un pò di giorni mi sento bene."


Contatti:
Sito web: www.flickr.com/photos/carolinabenedetti/
Mail: carol250370@gmail.com



Le immagini hanno una risoluzione di 1024px di larghezza.
Per monitor con media risoluzione possibile guardare le foto con risoluzione 800px di larghezza cliccando qua


                       


ApneaArginiCercami
Corde teseDisperazione divinaDolore di un Fiume
Dove seiFiume in pienaLegami
Legati nell'inverno perennePura sofferenzaRassegnazione
Rosa grandeSenso di colpaVia di fuga