Google
Sul Web Su dicearco.it
Gina Pardo
Gina Pardo, nata a Gela dove ha vissuto e operato sino al 1990, risiede a Floridia, ridente cittadina della provincia di Siracusa (Italia). Perfezionatasi in diverse tecniche pittoriche, predilige l'acquerello. Ha partecipato a diverse mostre, suscitando unanimi consensi di pubblico e di critica. Significativi sono i suoi ritratti di donna, di uomo e di bimbo, in cui traspare tutta la sensualità femminile, la forza della virilità, l'aurea innocenza dell'infanzia. I suoi nudi non esaltano la carne, bensì mirano alla conferma dell’“Universalità” del bello.
Ogni sua opera rasenta l’evanescenza, grazie alla sapiente gradazione delle tinte che l’Artista riesce a modulare magistralmente. I suoi paesaggi, immersi nel più puro realismo ritrattistico, sono paradossalmente avvolti da un’atmosfera impalpabile, quasi onirica, e si combinano in una mixture di effetti che esaltano l’originalità della sua pittura.



Mostre e Riconoscimenti

1986- “Artisti in via Pisa”, Mostra collettiva di Pittura, Gela;
1987- “Artisti in via Pisa”, 2ª Mostra collettiva di Pittura, Gela;
1988- “Artisti in via Pisa”, 3ª Mostra collettiva di Pittura, Gela;
“2ª Sagra del vino. Estemporanea di pittura”, Gela (premiata);
“1º Concorso Nazionale d’Arte Sacra: Il Vangelo di Giovanni”, Gela (premiata);
1989- Festa della Donna, Mostra collettiva “Arte al Femminile”, Gela;
1ª rassegna del circolo di cultura di Licata, Estemporanea (premiata);
2º trofeo Maria SS. D’Alemanna, città di Gela (premiata);
“Estemporanea d’arte figurativa” Città di Caltagirone (premiata);
1992- 3º trofeo “Artisti d’oggi”, Siracusa (premiata);
1ª Rassegna regionale di pittura estemporanea, Gela (premiata);
“Apicoltura nei Monti Iblei”, Concorso di pittura contemporanea, Sortino (premiata);
1996- 1ª Rassegna “Siracusa Arte”, Siracusa (premiata);
1997- “Natale d’Arte Siracusano 97”, Rassegna di Pittura e Scultura, Ass. Cult. Artisti d’oggi, Siracusa;
“Le rapsodie del colore”, Mostra personale di pittura, Chiesetta S. Biagio, Gela;
“VII Meeting pittorico Artisti Liberi Riuniti dell’I.N.C.A.S”, V festa del territorio, PalazzoBeneventano, Siracusa;
2001- Festa della donna, Mostra Collettiva, Palazzo ducale, Gela;
2003- “7ª edizione Artisti d’oggi”, Cripta del Collegio, Siracusa;
2004- Sperone Arte 2004, Collettiva di tre giorni, Gela;
2005- “Una via, tre piazze”, Estemporanea di pittura, Gela (premiata);
2006- “Quattro Artisti in mostra”, Ist. Comprensivo A. Volta, Comune di Floridia-Città di Floridia;
2007- “Sperone Arte 2007”, Collettiva di tre giorni, Gela;
2009- Mostra personale di pittura presso “Hotel Philosophy Falconara”,1-8 agosto 2009;
2009- 7ª edizione “Malta International Art Biennale 2009”, 19-27 settembre 2009;
2009- Mostra collettiva “I Profili del Sacro”, Taormina Gallery, Taormina 8-23 dicembre 2009;
2010- Concorso d’arte contemporanea “New Generation”, Pittori Italiani network, 2-27 gennaio 2010; premiata.
2010- Concorso di Arte Contemporanea, 1ª edizione, “Premio Don Fabio Leonardis 2010”, Terni 10/02/10-19/02/10;

Dicono di lei


“L’occhio della Pardo fotografa il soggetto da realizzare, e come un getto di lava, creandosi colori, sfumature, personaggi, materializza il proprio intimo”.
Rosario Medoro (scrittore)

“La pittura di Gina Pardo è ricca di motivi realistici, ricerca l’essenza del bello indescrivibile attraverso la sublimazione del momento soggettivo”.
Giovanni Alfano (maestro pittore)

“Gina Pardo dosa con equilibrio luci e ombre, svelando l’intima essenza dell’animo umano, i segreti delle cose, gli spazi indefiniti dell’arcano”.
A.M.Guerrini (critico d’arte)

“La Pardo giammai dipinge a freddo, quasi sempre rivela tensioni psicologiche, emozioni forti e irripetibili. Ogni suo lavoro rende originali situazioni che possono apparire quotidiane”.
Nunzio Sciandrello (intellettuale)

“La pittura della Pardo è quasi poesia per la dolcezza che emana, ma è anche sinfonia, in quanto è un concentrato di delicatezza, di intensità emotiva , di suoni, di linee ora forti ora tenui, di colori che, vibrando, appagano occhi e animo, realizzando un’opera in perfetta armonia col gusto tipicamente femminile dell’Artista.
Giuseppe Aloisio (giornalista)

Una pittura, quella della Pardo, potente e pervasiva, ma al tempo stesso delicata e sognante. Una personalità non comune che si esprime attraverso percorsi non usuali, ma estremamente permeati di consapevolezza.
Luigi Amato (Docente di Estetica Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria)


Contatti:
Mail: gpardo@hotmail.it



Le immagini hanno una risoluzione di 1024px di larghezza.
Per monitor con media risoluzione Ŕ possibile guardare le foto con risoluzione 800px di larghezza cliccando qua


                       


Acerba maternitÓAnonima seduzioneAntichi mestieri
ArchimedeBallerinaBarche in secca
Castello di FalconaraDolci pensieriEstasi d'estate
Fantasmagorie del coloreFigura di donnaFratelli d'Italia
Ges¨ nel GetsemaniIl bacioIl bimbo, il cane e... l'ape