Google
Sul Web Su dicearco.it
Angelo Salvatore Miceli
Angelo Salvatore Miceli nasce nell’estate del 1935 a Scicli , piccolo paese agricolo della Sicilia Orientale: patria, allora, del latifondo siciliano ora, invece, famosa per il barocco  e per il  “Gruppo di Scicli”.
Ufficiale Superiore della Marina Militare sino al 1993 (ora in congedo).
La sua attività artistica inizia verso la metà degli anni sessanta prima  da autodidatta e come hobby. Verso la  metà degli anni 70, incontra  il Maestro Silipigni, che teneva  “bottega” per aspiranti pittori e scultori vicino alla Villa Mazzini a Messina, che comincia a frequentare iniziando un percorso di apprendimento delle prime rudimentale nozioni del mestiere e dell’arte e della scienza dei colori.
Prende lezioni di disegno anatomico, di prospettiva, di composizione e fa pratica dipingendo “en plein air” cercando di catturare la luce attraverso la forza dei colori.
E’ in quegli anni che incontra il Prof. Giovanni Capuzzo direttore artistico e critico d’arte e redattore per la Sicilia della rivista “Eco d’arte”di Firenze e il Prof. Giovanni Busà insegnante dell’istituto d’arte di Catania i  quali lo stimolano e lo incoraggiano con consigli ed apprezzamenti  considerandolo già allora un artista promettente.
Nel 1973, dopo aver superato una rigida selezione da parte di una Commissione presieduta dal Prof. Antonio  Cangemi, partecipa (unitamente a 80 artisti provenienti da tutta Italia) con due opere  alla 4^ edizione  Premio Nazionale di Pittura “Antonello da Messina”, patrocinata dal Comune di Messina.
In Tale manifestazione ottiene una positiva critica ed una segnalazione quale”promettente artista esordiente”.
Sebbene la sua professione di Ufficiale lo tenga impegnato, quasi a tempo pieno e spesso in giro per il mondo, egli, pur tuttavia, trova, nei momenti liberi, quegli spazi sufficienti  a non fargli tralasciare completamente l’attività artistica.
Nel 1978, mentre si trova per servizio a Londra, superando due stadi di severissime selezioni d’ammissione, partecipa con un’opera alla mostra collettiva internazionale presso la “Royal Accademy” patrocinata dalla Reggina Elisabetta d’Inghilterra, ove sono presenti oltre 1000 artisti provenienti da tutto il mondo.
Dal 1982 al 1993 partecipa a tutte le edizioni delle  mostre di pittura indette dalla Marina in Sicilia ricevendo sempre  numerosi primi premi e molti riconoscimenti con recensioni assai lusinghiere(consultabili sul proprio sul proprio sito su facebook unitamente ad una serie di proprie opere)  tra le quali quelli della d.ssa Franca Campagna Cicala, in quel periodo Direttrice del Museo Nazionale di Messina, della Prof.ssa Ciolina Maugeri e del Critico d’arte della Gazzetta del Sud Lucio BARBERA che recensendo alcuni lavori così scriveva: “Artista eclettico , poliedrico e completo che dalle sue opere permeate dal colore e dalla luce fa emergere una rara sensibilità per la bellezza del reale  che molto ci ricordano i grandi maestri de passato”.
Nel luglio del 2007 l’Accademia Nazionale d’arte di Roma, al quale egli è inscritto, lo invitò a partecipare ad una mostra collettiva di pittura in campo Europeo organizzata dal Museo Nazionale di Arcos de Valdevez in Portogallo indetta in onore del Pittore Josè Queiroz de Barros Aguiar.
Gli artisti espositori provenienti da tutti i paesi europei erano circa 1500.
In Tale manifestazione una giuria internazionale scelse tra tutte le opere  esposte un suo lavoro “Cesto di Pesche”assegnando all’opera il “SECONDO PREMIO ASSOLUTO DELLA GIURIA”.
Oggi le sue opere sono in varie collezioni private in Italia e all’estero.


Contatti:
Mail: angelomobydick@alice.it



Le immagini hanno una risoluzione di 1024px di larghezza.
Per monitor con media risoluzione possibile guardare le foto con risoluzione 800px di larghezza cliccando qua


                       


AntonellaMia MadreNatura Morta - Fiori e Frutta
Sul Fiume dopo la Pioggia