Google
Sul Web Su dicearco.it
Fonte: Il Giornale
Renzi fuori controllo attacca De Bortoli in stile Cinque stelle
Condividi                       

Un giorno per smaltire la botta, uno per la ricaduta in depressione. Il terzo, la riscossa tramite bravi.

Al quarto giorno, Ei si levò.

Dev'essere ormai approdato ben oltre la crisi di nervi, il Matteo Renzi caduto da cavallo e ferito nell'onore (della Boschi). Facile comprenderne un paio di motivazioni, almeno. Comunque lo si ponga, l'affaire bancario dell'Etruria che investe la sua vestale numero uno è fardello difficile da rimuovere come da portare sulle spalle (specie in campagna elettorale).

In secondo luogo, quanto scritto da Ferruccio de Bortoli nel suo libro non ha soltanto valore in sé, toccando il nocciolo duro dell'intera parabola-Renzi, ma designa anche il punto di tramonto di quel destino che pure, per un paio d'anni, sembrava essersi accreditato presso il «sistema» come soluzione e rinnovamento. Premesse necessarie per arrivare al Renzi che non trova altro, come antidoto dal travaso di bile, che affidare la difesa della Boschi a un'insopportabile lenzuolata di veleno contro de Bortoli, offertagli dal fidato Claudio Cerasa, direttore del Foglio.

Involuzione anti-sistema di cui sinceramente preoccuparsi, degna del più invasato dei grillini, e mai vista da parte di un ex premier. Né consentita ad aspirante premier.

Brevi cenni dall'universo politico e poi il «dunque». «De Bortoli ha fatto il direttore dei principali quotidiani... e ora spiega che i poteri forti in Italia risiedono a Laterina?... Ferruccio de Bortoli ha un'ossessione personale per me che stupisce anche i suoi amici. Quando vado a Milano, mi chiedono: ma che gli hai fatto a Ferruccio? Boh. Non lo so. Forse perché non mi conosce. Forse perché dà a me la colpa perché non ha avuto i voti per entrare nel Cda della Rai e lo capisco: essere bocciato da una commissione parlamentare non è piacevole...».

Dopo una versione assai lacunosa su quanto accadde nell'ambito bancario, Matteo ripropone il tema che sembra potergli sfuggire di mano. «Per concludere vorrei ricordare un dettaglio...». E giù una sfilza di calunnie che dovrebbero minare l'attendibilità dell'ex direttore del Corsera: «Ferruccio de Bortoli (lo cita ancora per nome e cognome, anche questo è un segno inquietante, ndr) ha detto falsità su Carrai. Ha detto falsità sulla vicenda dell'albergo... Ha detto falsità sui miei rapporti con la massoneria... Non so chi sia la sua fonte e non mi interessa. So che è ossessionato da me...».

Come nella sconfitta al referendum, il segretario post-grillino del Pd, piuttosto che interrogarsi sui motivi, preferisce incaponirsi nella boxe. Che resta pur tuttavia noble art, a giudicare dalla signorile, ironica, misuratissima replica di de Bortoli. «Ho letto la bella intervista... Politicamente assai significativa. Con un titolo che spero sia un programma: Serve il coraggio della verità... Segnalo all'ex premier che avendo due volte detto no alla proposta di fare il presidente Rai, non era nelle mie ambizioni essere eletto nel Cda.

Visto quel che sta accadendo, ringrazio di cuore per non avermi votato. Non avrei potuto comunque accettare...». Felpato «re» della cautela e dell'understatement, precisa e ammette errori nella carriera. A proposito delle minacce ricevute dall'inviato Marco Galluzzo dice che si sarebbe «aspettato delle scuse». Conclude con gli auguri per il nuovo libro, così come sarcasticamente aveva fatto Renzi.

Per capire ci vorrà ancora del tempo. E un passaggio ancora sfuggito a Matteo: che lo stolto, quando gli indicano la luna, sbaglia a mordere il dito.
14 Maggio 2017



Siria, dura reazione del Cremlino: Onu prenda provvedimenti contro Usa

14 Aprile 2018- A seguito del bombardamento in Siria, la reazione di condanna da parte del Cremlino non ha tardato ad arrivare. Putin lascia a Tass il compito di esprimere tutto il suo disappunto per l'accaduto, e chiede una immediata convocazione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per discutere dell'accaduto. "L'attuale escalation della situazione in tutta la Siria ...continua
Assad: "I raid dimostrano il fallimento dell'Occidente"

14 Aprile 2018- Bashar al Assad sembra tutt'altro che preoccupato dai raid lanciati nella notte da Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia. Questa mattina ha diffuso sull'account Telegram della presidenza siriana un video in cui andava al lavoro. Poi, nel corso di un colloquio con Hassan Rohani, presidente dell'Iran, ha risposto agli attacchi sostenendo che il popolo siriano non si lascia ...continua
“L’attacco ci ha rafforzati I nostri 70 minuti sotto il fuoco Usa”

14 Aprile 2018- “Questo attacco ci ha reso più forti. Era solo una dimostrazione di forza. Crediamo che gli americani si fermeranno e che non ci attaccheranno nuovamente”. Così fonti di Damasco commentano i raid statunitensi, francesi e britannici di questa notte. In effetti, il raid di questa notte, che doveva essere devastante (almeno a sentire il presidente americano Donald Trump) è ...continua
Salvini: "Grilletto facile aiuta terroristi", Berlusconi: "Ora serve un governo"

14 Aprile 2018- A poche ore dai raid lanciati da Usa, Gran Bretagna e Francia in Siria, arriva la ferma condanna da parte di Matteo Salvini. "Stanno ancora cercando le 'armi chimiche' di Saddam, stiamo ancora pagando per la folle guerra in Libia, e qualcuno con il grilletto facile insiste 'coi missili intelligenti', aiutando peraltro i terroristi islamici quasi ...continua
Giallo su Haftar, rischio caos in Libia

14 Aprile 2018- È giallo sulla sorte di Khalifa Haftar, 75 anni, la divisa e la guerra come ragione di vita. «Sono un combattente e mi batterò fino alla fine per il mio Paese» aveva detto qualche anno fa in un'intervista a Il Giornale e ieri nel pomeriggio è arrivata la notizia che fosse spirato nel letto d'un ospedale di Parigi, abbattuto da un infarto. Nel corso della serata l'emittente Al Arabiya ha però ...continua
Attacco in Siria, la Russia è stata avvertita

14 Aprile 2018- La Russia è stata avvertita in anticipo degli attacchi militari congiunti di Usa, Regno Unito e Francia contro la Siria» ha dichiarato la ministra della Difesa francese, Florence Parly. L'Eliseo quindi conferma la strategia di "deconflicting" dietro l'attacco di questa notte: missili su obiettivi mirati e piena collaborazione con i russi per evitare l'incidente imprevisto che possa portare a ...continua
Usa, Gran Bretagna e Francia attaccano la Siria

14 Aprile 2018- Alla fine, quello che si temeva è avvenuto. Le forze di Stati Uniti, Francia e Regno Unito hanno attaccato la Siria questa notte. Secondo quanto riportano le agenzia locali, i bombardamenti hanno colpito diversi luoghi in Siria. "Poco fa, ho ordinato alle forze armate statunitensi di lanciare attacchi di precisione contro obiettivi relativi alle capacità della Siria di fabbricare ...continua
Attacco a Damasco: ecco i siti colpiti dai missili Usa

14 Aprile 2018- Il quotidiano russo "Kommersant" ha pubblicato una mappa con tutti i siti colpiti durante l'attacco missilistico occorso nella notte italiana a Damasco. Questi gli obiettivi colpiti nella notte dai missili della coalizione occidentale Secondo le fonti militari siriane consultate dal quotidiano, questi sarebbero stati gli obiettivi coinvolti nell'attacco: Nella mappa sono ...continua
Attacco in Siria, l'Ue con gli alleati. L'Onu chiede moderazione

14 Aprile 2018- È partito nella notte l'attacco alla Siria che si attendeva da giorni, coordinato dalle forze armate di Stati Uniti, Francia e Gram Bretagna e scattato dopo giorni di contatti con la Russia, per evitare una escalation della violenza che nessuna desidera, nonostante le prime dichiarazioni arrivate dopo i raid notturni possano far pensare diversamente. "L’attacco di Stati ...continua
Trump schiera le navi da guerra: una pioggia di mille missili dal Mediterraneo

13 Aprile 2018- Entro la prossima settimana gli Stati Uniti avranno nel Mar Mediterraneo una capacità missilistica di oltre mille missili Tomahawk che potrebbero potenzialmente essere lanciati contro la Siria. E’ una capacità offensiva notevole considerando che nei possibili piani d’attacco contro la triade difensiva della Corea del Nord (il paragone è prettamente ...continua
CENACOLO
Diventa protagonista di questo spazio, scrivici agli appositi indirizzi che trovi all'interno delle sezioni.
Pubblicizza in questo spazio i tuoi eventi
Scatti
Snowboard
Cucina
Penne aromatiche allo spada
Storia
Contribuisci a diffondere la storia della tua terra