CENACOLO
Diventa protagonista di questo spazio, scrivici agli appositi indirizzi che trovi all'interno delle sezioni.
Pubblicizza in questo spazio i tuoi eventi
Scatti
Varie di Marina Repetto
Sport
Opinioni a cura di Romolo Rossi
Storia
Contribuisci a diffondere la storia della tua terra

Quando sotto la pioggia si cantava
Di Annamaria Raffa, Martedì 29 Novembre 2011 - Commenti (4)

Sono nata a Messina, la calamità naturale che mi hanno insegnato a temere è quella del terremoto e di quando verrà, parlandone come una certezza e non un’eventualità. Dopo l’alluvione dell’01 ottobre e la più recente di Genova, sappiamo che in Italia si può morire per un temporale. Le responsabilità poi sono dell’abusivismo, dei sindaci, della protezione civile che non arriva in tempo, dell’edilizia sfrenata, dei cambiamenti climatici o di quelle latitanti delle mezze stagioni, seguendo una specifica geografia della colpa.
Due giorni dopo l’alluvione di Giampilieri il sindaco chiese alle cooperative di andare negli alberghi in cui si trovavano gli sfollati per rispondere alle loro esigenze; ringraziai il mio lavoro in cooperativa che mi dava la possibilità di essere di aiuto in quel disastro, salvo poi chiedermi angosciata, prima di entrare in albergo, di che aiuto sarei stata per la gente che aveva perso tutto.
E’ stata un’esperienza incredibile.
Messina sorprende anche positivamente, agli alberghi arrivava cibo, vestiti, accessori per neonati (a Genova l’offerta era più diversificata … )e soprattutto gente che offriva se stessa, la sua professionalità e il suo tempo, (al Nord si sa, la gente si da più da fare) .Fra gli alluvionati c’era la solidarietà ( quella del Nord però è più solidale …) di occuparsi di chi stava peggio, si spalava il fango (si ma, a Genova ci si è sporcati di più) e c’era voglia di fare funzionare le cose ciascuno facendo la propria parte. Era ilminimo che potevamo fare, se a Genova si parla di tragedia, per noi è stato il diluvio universale come atto di punizione per l’abusivismo, insomma, ce lo meritavamo. Ho vissuto la tragedia dell’alluvione ad una distanza tale che mi permette una certa lucidità di osservazione, il trattamento e il giudizio sono stati impari (..il solito vittimismo meridionale ...i loro morti erano più morti..).


Fonte foto:

                     




Scrivi

Commenti



I commenti spesso sono inappropriati e peccano di superficialità. Mai avevo letto un commento così poco esatto e illogico

Antonino Dalmazio 07/12/2011 13:01



Nessuna inesattezza e niente giudizi acritici...esclusivamente una puntuale descrizione dei fatti ed una dettagliata analisi della realtà...il confronto tra idee diverse è comunque sempre un arricchimento.

Simona Dalmazio 02/12/2011 15:59



Quali?

Annamaria Raffa 01/12/2011 10:22



non ho mai letto tante inesattezze e giudizi acritici in così poche affernazioni.

Enzo Ocera 30/11/2011 18:30



Inserisci il tuo Commento

Nome*:
Cognome*:
Mail*:
Sito Web:
Commento*:
( )

*Campi Obbligatori

Il nostro Blog è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul nostro blog

Non sono consentiti: 
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) 
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Informativa art.13 D. Leg 196/2003.
Desideriamo informarla che il D. Leg. N. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della sua riservatezza e dei suoi diritti. Ai sensi dell'art.13 del D.Leg.196/2003 le forniamo, quindi, le seguenti informazioni
1)I dati da lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità; concernenti l'attivitàinformatica del sito
2)Il conferimento dei dati è; facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza
3)I dati da lei forniti non saranno oggetto di divulgazione

Assistente Sociale
Terminato il liceo scientifico si laurea in Scienze politiche corso di studi di servizio sociale, presso l' Università di Messina.
Ha esercitato la professione di assistente sociale e ogni altra professione le sia capitato di svolgere, sempre nell'ambito dei servizi sociali.