CENACOLO
Diventa protagonista di questo spazio, scrivici agli appositi indirizzi che trovi all'interno delle sezioni.
Pubblicizza in questo spazio i tuoi eventi
Scatti
Costruzioni Lego
Sport
Opinioni a cura di Romolo Rossi
Storia
Contribuisci a diffondere la storia della tua terra

Una Storia
Di Pippo Nostro, Venerdì 6 Novembre 2015 - Commenti (0)

- Quanti anni hai?
- 23
- Sei sola?
- Si
- Dove dormi?
- Al dormitorio.
- E i tuoi genitori?
- Non li ho.
- Cioè?
- Papa è morto, mia madre non la vedo da due anni.
- Perché?
- Ho litigato e sono andata via.
- Non ti ha cercata?
- No
- E tu non vuoi tornare da lei?
- No
Poche domande, risposte stringate. Non me la sono sentita di continuare, lei rispondeva con tristezza, sebbene la grazia e la gentilezza che adornavano le sue parole cercavano di non trasmettere dolore. La stavo osservando da alcuni minuti, poco distante da lei.
Appoggiata al muro di un edificio con aria stanca e svogliata, teneva in mano un bicchiere di carta che neanche porgeva ai passanti. Una figura esile e fragile avvolta in un impermeabile scuro, un visino minuto contenuto da una cornice di capelli arruffati, occhialini, statura piccola, apparentemente 14/15 anni.
La gente, tanta gente, andava avanti e indietro, le passava accanto ma non si accorgeva di lei. Neanche uno sguardo. Lei restava impassibile e dignitosa, attaccata al suo muro in una malinconica rappresentazione della umana iniquità. Il mondo che le scorreva attorno era come se non esistesse. Luci, vetrine chiacchiericcio, nulla scomponeva la sua estraneità ad un esistere che non le apparteneva. Lei piccola, fragile ma imponente, li a rappresentare quello che può essere per ognuno quando la vita ti travolge con una fatalità avversa ed imprevedibile.
Ebbene, mi sono avvicinato: quanti anni hai? – 23 … e poi, e poi, quindi ho versato anch’io qualche goccia di compassione in quel bicchiere di carta così avaro di monetine e sono andato via, augurandogli “ buona fortuna”. Via, perso tra la gente, con la mente prigioniera di un turbinio di pensieri e considerazioni.
Sapevo e capivo che quello era soltanto uno dei tantissimi casi di violenza sociale che la vita ci sbatte in faccia quotidianamente. Ma era quella ragazza che avevo incontrato e su quella rimuginavo. Come può la vita, con una sequenza di accadimenti funesti, sbattere in un angolo un essere fragile ed indifeso!
No, non è possibile che quella giovane esistenza sia sola al mondo. A mano a mano che mi allontanavo ho sperato con veemenza che mi avesse mentito e raggirato e che ridendo adesso stesse tornando a casa o dai suoi amici. Lo desidero ancora.
Torino, via Accademia delle Scienze, davanti al Museo Egizio. Poco più in la, Piazza San Carlo, il celebrato salotto di città. Era un tiepido pomeriggio di fine ottobre.


Fonte foto: http://www.centroassistenzalife.com/servizi/servizi-alla-persona-2/area-disagio-sociale/

                     




Scrivi

Commenti

Non ci Sono ancora commenti per questa discussione. Riprova più tardi, Grazie.



Inserisci il tuo Commento

Nome*:
Cognome*:
Mail*:
Sito Web:
Commento*:
( )

*Campi Obbligatori

Il nostro Blog è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul nostro blog

Non sono consentiti: 
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) 
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Informativa art.13 D. Leg 196/2003.
Desideriamo informarla che il D. Leg. N. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della sua riservatezza e dei suoi diritti. Ai sensi dell'art.13 del D.Leg.196/2003 le forniamo, quindi, le seguenti informazioni
1)I dati da lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità; concernenti l'attivitàinformatica del sito
2)Il conferimento dei dati è; facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza
3)I dati da lei forniti non saranno oggetto di divulgazione

Opinionista - Divulgatore
Opinionista - Divulgatore