CENACOLO
Diventa protagonista di questo spazio, scrivici agli appositi indirizzi che trovi all'interno delle sezioni.
Pubblicizza in questo spazio i tuoi eventi
Scatti
Aerei Supersonici
Sport
Opinioni a cura di Romolo Rossi
Storia
Contribuisci a diffondere la storia della tua terra

Concediamoci una pausa
Di Pippo Nostro, Giovedì 19 Febbraio 2015 - Commenti (0)

Sanremo è iniziato, Sanremo è finito. Una semplificazione per indicare un periodo prettamente caratterizzato da ritmi, canzonette e gossip che ammalia e trascina per un momento fuori dalla inquietante quotidianità. Non voglio scadere nell’appiattimento mediatico per pontificare su trionfi e sconfitte, bene e male, giusto e sbagliato; è pur sempre, semplicemente, uno spettacolo che soddisfa tanti e scontenta tanti altri. Voglio invece sottolineare la forza induttiva di questa kermesse canora che riesce a mettere in secondo piano ogni conflitto fisico, intellettuale e morale che ci perseguita giornalmente attraverso i teleschermi.

La televisione con gli ampi spazi dedicati alla violenza, alla dissoluzione, alla prevaricazione, all’arroganza, all’immoralità, crea una tale assuefazione che induce lo spettatore a classificare tutto come “normalità” e ad indurre i più fragili all’emulazione.

E allora ben venga il festival con tutta l’irruenza della sua musica, con la competizione disarmata delle voci, con il bombardamento di note e suoni che ci trasportano per qualche ora in un’oasi di pace e di serenità che vorremmo impregnasse il nostro vissuto reale. Sprofondati comodamente sulla poltrona, quasi ad avallare la leggerezza di quello spettacolo, ci lasciamo prendere dallo spirito del “fan” parteggiando per questo o quel cantante, questa o quella canzone, arrangiamenti e complementi di spettacolo, serenamente e senza estremizzare. Sanremo allontana per qualche attimo le tragedie che si materializzano con drammatica ripetitività nel Mediterraneo, l’assurdo conflitto in Ucraina, l’orrore veicolato dall’Is, la frantumazione sociale del nostro Paese, le chiacchiere e la confusione della nostra politica, le aziende che chiudono, la disoccupazione, l’economia stagnante, gli incessanti femminicidi, la violenza vigliacca sui bambini e ancora… ancora… Vorremmo dire basta, cancellare tutto, dare spazio alla vita, alla bellezza, alla gioia … ma perché non ce la fa l’uomo, se in fondo è proprio questo che desidera?

E così, soggiogati dalle nostre incoerenze ci rifugiamo nel Festival. Facciamo nostri i versi di qualche canzone per lasciarci commuovere o farci sorridere. Ci aggrappiamo alle note di qualche melodia per farci trasportare lontano, nelle nostre più recondite fantasie. Musica, canto, sorrisi, ben venga Sanremo con la sua comitiva al completo. Inganno fugace di una quotidianità che ha smarrito ogni certezza.

Ma come avviene per ogni cosa, il sipario cala e i riflettori si spengono. Rimane qualche ora in tv per dire e dissentire, poi tutto verrà sigillato negli annali.

Domani sarà tempo di aggiungere alle nostre riflessioni e inquietudini, una Libia irrequieta troppo vicina all’Italia.


Fonte foto: http://www.locontenaturalimenti.it/public/lc/index.php/le-10-tendenze-food-per-il-2014/

                     




Scrivi

Commenti

Non ci Sono ancora commenti per questa discussione. Riprova più tardi, Grazie.



Inserisci il tuo Commento

Nome*:
Cognome*:
Mail*:
Sito Web:
Commento*:
( )

*Campi Obbligatori

Il nostro Blog è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul nostro blog

Non sono consentiti: 
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) 
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Informativa art.13 D. Leg 196/2003.
Desideriamo informarla che il D. Leg. N. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della sua riservatezza e dei suoi diritti. Ai sensi dell'art.13 del D.Leg.196/2003 le forniamo, quindi, le seguenti informazioni
1)I dati da lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità; concernenti l'attivitàinformatica del sito
2)Il conferimento dei dati è; facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza
3)I dati da lei forniti non saranno oggetto di divulgazione

Opinionista - Divulgatore
Opinionista - Divulgatore