CENACOLO
Diventa protagonista di questo spazio, scrivici agli appositi indirizzi che trovi all'interno delle sezioni.
Pubblicizza in questo spazio i tuoi eventi
Scatti
Eruzioni Vulcaniche
Sport
Opinioni a cura di Romolo Rossi
Storia
Contribuisci a diffondere la storia della tua terra

Croce, Crocè e Crocetta
Di Annamaria Raffa, Giovedì 9 Maggio 2013 - Commenti (3)

Rosario Crocetta, presidente della Regione Sicilia dal 28 ottobre 2012, appartenente alla corrente del Partito Democratico. Uomo televisivo, con la capacità di saper parlare alla gente, grillino talvolta nelle idee, si propone in una certa misura come un "uomo nuovo". Nella speranza che non sia solo più presentabile del suo predecessore, vogliamo dargli fiducia, del resto ha già fatto diversi miracoli, come far vincere il PD in Sicilia, quando a livello nazionale "arriva primo, senza vincere" e a livello locale, perdere un mese e mezzo prima delle lezioni. Mia nonna diceva che i cavalli vincenti si vedono all'arrivo, per esperienza personale sembra che abbia mantenuto una promessa fatta ad una collega nell'anonimato di un bagno in autogrill. Meditate democratici locali, meditate.

Clara Crocè, segretario della CGIL Messina, sempre affianco dei lavoratori in una città dalle innumerevoli vertenze, indico lei per la singolare assonanza che mi concede il cognome, potevo ugualmente citare ciascuno dei suoi colleghi confederali. Nella mia esperienza lavorativa i sindacati sono molto presenti, come li ho visti molto presenti accanto a politici e giornalisti. I sindacati si battono e si sbattono, si incatenano e si scatenano, salvo che, nella loro perenne lotta per chi è la più bella del reame, incapaci di mettere assieme 400 lavoratori dei servizi sociali che hanno un unico interesse comune. I sindacati sono sempre seduti a tavola, nei tavoli che contano, salvo poi svegliarsi come la bella addormentata dopo una sbronza da 31 dicembre e tuonare contro il potere che ha firmato un accordo truffa. E così, nonostante sospensione di servizi sociali scandalose a danno di utenti e lavoratori, riduzioni del personale, cassa integrazione e personale in costante transumanza, rimane comunque, una "vittoria del sindacato", una "vittoria del sindacato accanto ai lavoratori". Mia nonna diceva che chi ha la pancia piena non considera chi è a digiuno, il sindacato vince. Sempre.

Luigi Croce, procuratore, commissario straordinario della città di Messina dall' 11 settembre 2012. Nominato comandante della nave che affonda si trova ad affrontare l'impresa di conservare l'acqua con un colabrodo, e lui fa quello che sa fare, applicare la legge. Solo che applicare la legge a Messina è come applicare il diritto svedese a Kabul, i maligni dicono che la sua nomina sia stato l'ultimo "regalo" dell'allora Presidente della Regione Sicilia alla città di Messina, come ricompensa per l'elezione di Buzzanca a sindaco. Meditate democratici locali, meditate. Quest'improvvisa, assidua e inusuale ferrea applicazione della legge rischia di essere un rimedio peggiore del male; la politica corrotta, le amministrazioni quantomeno inoculate, i dirigenti incapaci, non pagheranno in nessuna forma le loro inefficienze, le lacrime e il sangue che stanno correndo per ripristinare una situazione di decenza economica sono esclusivamente di utenti e di lavoratori, di tutte le aziende e di tutti i servizi. Mi chiedo se l'applicazione della legge possa generare paradossalmente ingiustizia sociale, e allora, sempre come mia nonna diceva " le regole devono essere fatte per gli uomini, non gli uomini per le regole", non credo invece fosse mia nonna che dicesse : "...alla fine dell'ultima guerra c'erano vincitori e vinti. Fra i vinti la povera gente faceva la fame. Fra i vincitori faceva la fame la povera gente egualmente" ( B. Brecht).

Davide non prenderà neanche quest'anno la licenzia media, il servizio è sospeso da oltre un mese, proprio a ridosso degli esami scolastici. Davide fra qualche mese compirà sedici anni, andando fuori dall'obbligo scolastico, poco male, da grande non avrebbe fatto né il politico, né il sindacalista, né il procuratore, farà il pescatore, per quello, la licenzia media non serve.


Fonte foto:

                     




Scrivi

Commenti



A me che sono un cattolico non osservante, a questa lucida,spietata analisi della amara realta'politica che stiamo vivendo,sorge spontanea l'osservazione che . . . chiamala Croce o Crocetta o Crocè la Vera Croce, ironia delle parole, ricade sempre sulle spalle della povera gente

carmelo raffa 13/05/2013 10:59



Le circostanze prese da se scoraggiano, tutto è buio perché anch'io "sono piccolo e nero". A questo punto mi piace citare il mio attuale Datore di lavoro che, al centro di una riunione seria e incentrata sul superamento delle avversità, ci disse: "È proprio qui la sfida più vera delle circostanze che ci troviamo ad affrontare. Per trovare una risposta non bastano opinioni, interpretazioni, chiacchiere, che lasciano il tempo che trovano. Occorre che ciascuno guardi nella propria esperienza (o nell’esperienza altrui) che cosa ha la consistenza di tenerlo in piedi. San Tommaso ci fornisce il criterio della consistenza: «La vita dell’uomo consiste nell’affetto che principalmente lo sostiene e nel quale trova la sua più grande soddisfazione» (S. Tommaso d’Aquino, Summa Theologiae, IIa, IIae, q. 179, a.1 co). Per avere consistenza, dunque, occorre trovare quell’affetto in grado di sostenere la vita, proprio perché c'entra con la propria soddisfazione".

Riccardo Tringali 11/05/2013 21:37



La stuttura di questo intervento è notevole! Il contenuto non lo è di meno! Non conosco bene le cose di Messina, ma la ricostruzione mi pare convincente. E poi sì, diamo fiducia a Crocetta; ma - diamo retta alla Nonna - vediamogli tagliare il traguardo. Capiremo se tradurre la fiducia in consenso. A proposito di fame, certe volte fa meno male, se si ha la possibilità di consolarsi con un libro... Ma come lo diciamo a Davide?

Alberto Trobia 11/05/2013 13:03



Inserisci il tuo Commento

Nome*:
Cognome*:
Mail*:
Sito Web:
Commento*:
( )

*Campi Obbligatori

Il nostro Blog è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul nostro blog

Non sono consentiti: 
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) 
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Informativa art.13 D. Leg 196/2003.
Desideriamo informarla che il D. Leg. N. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della sua riservatezza e dei suoi diritti. Ai sensi dell'art.13 del D.Leg.196/2003 le forniamo, quindi, le seguenti informazioni
1)I dati da lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità; concernenti l'attivitàinformatica del sito
2)Il conferimento dei dati è; facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza
3)I dati da lei forniti non saranno oggetto di divulgazione

Assistente Sociale
Terminato il liceo scientifico si laurea in Scienze politiche corso di studi di servizio sociale, presso l' Università di Messina.
Ha esercitato la professione di assistente sociale e ogni altra professione le sia capitato di svolgere, sempre nell'ambito dei servizi sociali.