CENACOLO
Diventa protagonista di questo spazio, scrivici agli appositi indirizzi che trovi all'interno delle sezioni.
Pubblicizza in questo spazio i tuoi eventi
Scatti
Costruzioni Lego
Sport
Opinioni a cura di Romolo Rossi
Storia
Contribuisci a diffondere la storia della tua terra

Tecnologia virtuale - Solitudine reale
Di Pippo Nostro, Venerdì 16 Novembre 2012 - Commenti (1)

La quantità eccessiva di telefonini ( o cellulari, se vuoi) che rappresenta la nostra società, dà la percezione di un uomo, oggi, alla continua ricerca di occasioni di comunicazione, un bisogno di estrinsecare quasi compulsivo, una esigenza di manifestarsi ossessiva. Non parliamo poi degli “sms” che scandiscono il tempo dei giovani d’oggi e non solo, o, i social network. Percezione dicevo, e ribadisco, perché una lettura più approfondita di questa abitudine comportamentale mette in evidenza un aspetto peculiare della società odierna. L’assenza di contatto. Si è così prolissi al cellulare, su facebook, su twitter , salvo poi restare senza parole quando, uno di fronte all’altro, ci si guarda negli occhi. L’uso di questi mezzi tecnologici sembra porre in essere una sorta di barriera, una gabbia protettiva , dentro la quale ci si sente al sicuro,contrariamente all’imprevedibilità di un contatto diretto. Si, perché nell’era del “tutto programmato”, dell’”immagine perfetta”, dell’“esteticamente corretto”, questa appare la scelta obbligata. La naturalezza, l’estemporaneità, l’improvvisazione, non fanno parte del nostro tempo. Ci si avvia così verso una esistenza alienante fatta di distacchi, solitudine, emarginazione. L’“altro” finirà per inquietarci sempre di più. E sempre più si tenderà a costruirsi un mondo virtuale personalizzato anziché adattarsi a quello reale che sta attorno. E’ notizia di questi giorni il prossimo lancio sul mercato dei “Project Glass” da parte di Google. Occhiali che aprono applicazioni e danno la possibilità di vivere una realtà personalizzata, distaccata appunto, dal mondo circostante e dalle persone che ci stanno attorno. Così potremmo ritrovarci tutti nella stessa stanza, ognuno col suo bel paio di occhiali e godere separatamente la propria applicazione virtuale dimenticandoci completamente di chi ci sta accanto. Ma che bella conquista della tecnologia! Ne sentivamo proprio il bisogno! Dove son finite quelle feste anni ’60-’70 dove ci si riuniva a casa dell’uno o dell’altra ed insieme si rideva, si chiacchierava, si ballava e si dava il via a romantiche storie d’amore. Il piacere di stare con gli altri in mezzo agli altri. Storie di altri tempi.
Oggi, in questo mondo digitalizzato, viviamo di cellulari, viviamo di web, di ipad, di iphone, di smartphone, e di altre diavolerie che ci allontanano sempre più dagli altri e ci fanno affondare in mondo virtuale tutto proprio, apparentemente gradevole, ma tristemente vuoto.


Fonte foto:

                     




Scrivi

Commenti



il mondo virtuale è un mondo che permette a tutti di essere ciò che non si è...o ciò che si desidera.
Peccato che rispecchi poco la realtà.
Trovo più interessante e piacevole conversare con le persone di presenza che con un avatar.
Se devo stare mezz'ora a parlare con una persona in chat tanto vale che usciamo a fare una passeggiata o a prendere un caffè.... a meno che non stia a 500km di distanza.
Senza nulla togliere però alle tante comodità che la comunicazione odierna ci offre. Il problema sta nell'abuso che le persone ne fanno di tali tecnologie, per sfuggire dai loro stessi problemi.

Giovanni Faraone 16/11/2012 11:40



Inserisci il tuo Commento

Nome*:
Cognome*:
Mail*:
Sito Web:
Commento*:
( )

*Campi Obbligatori

Il nostro Blog è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul nostro blog

Non sono consentiti: 
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) 
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Informativa art.13 D. Leg 196/2003.
Desideriamo informarla che il D. Leg. N. 196/2003 prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della sua riservatezza e dei suoi diritti. Ai sensi dell'art.13 del D.Leg.196/2003 le forniamo, quindi, le seguenti informazioni
1)I dati da lei forniti verranno trattati esclusivamente per finalità; concernenti l'attivitàinformatica del sito
2)Il conferimento dei dati è; facoltativo e l'eventuale rifiuto a fornire tali dati non ha alcuna conseguenza
3)I dati da lei forniti non saranno oggetto di divulgazione

Opinionista - Divulgatore
Opinionista - Divulgatore